Sul comunismo

Pubblicato: 7 gennaio 2011 in Uncategorized

“Il fatto che il comunista vede in te l’uomo, il fratello, è solo l’aspetto domenicale del comunismo. Secondo l’aspetto feriale del comunismo, invece, egli non ti considera affatto soltanto come uomo, ma come lavoratore umano o come uomo lavoratore. La prima concezione esprime il principio liberale, nella seconda si nasconde una concezione illiberale. Se tu fossi un “fannullone”, il comunismo non disconoscerebbe certo l’uomo in te, ma tenterebbe di purificare “l’uomo pigro” che è in te, di levargli la pigrizia e convertirti alla fede secondo cui il lavoro è la “vocazione” e la “missione” dell’uomo; però, essendo questo un progetto impossibile, lo Stato lo esclude […] cioè lo rinchiude, trasformandolo da cittadino in compagno di prigione (o di manicomio o di ospedale, secondo il comunismo).”
Max Stirner 1844

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...