Sul comunismo

“Il fatto che il comunista vede in te l’uomo, il fratello, è solo l’aspetto domenicale del comunismo. Secondo l’aspetto feriale del comunismo, invece, egli non ti considera affatto soltanto come uomo, ma come lavoratore umano o come uomo lavoratore. La prima concezione esprime il principio liberale, nella seconda si nasconde una concezione illiberale. Se tu fossi un “fannullone”, il comunismo non disconoscerebbe certo l’uomo in te, ma tenterebbe di purificare “l’uomo pigro” che è in te, di levargli la pigrizia e convertirti alla fede secondo cui il lavoro è la “vocazione” e la “missione” dell’uomo; però, essendo questo un progetto impossibile, lo Stato lo esclude […] cioè lo rinchiude, trasformandolo da cittadino in compagno di prigione (o di manicomio o di ospedale, secondo il comunismo).”
Max Stirner 1844

Socialismo reale

triade

CCCP

Come una malattia della pelle localizzata
o una irripetibile chance
un disturbo residuo
PRAVDA PRAVDA
RUDE PRAVO
TRIBUNA LUDU
K.G.B. K.G.B.
altro che nuovo
nuovo sensazionale
afferrare l’occasione propizia
indicare con una crocetta la qualità
la quantità desiderata
FEDELI ALLA LINEA
FEDELI ALLA LINEA
FEDELI ALLA LINEA
C.C.C.P S.S.S.R.
Fedeli alla linea anche quando non c’è
quando l’imperatore è malato
quando muore o è dubbioso
o è perplesso
fedeli alla linea e la linea non c’è
fedeli alla linea e la linea non c’è
FEDELI ALLA LINEA
FEDELI ALLA LINEA
FEDELI ALLA LINEA
C.C.C.P S.S.S.R.
altro che nuovo
altro che uomo nuovo!!!